Nella sua continua riesumazione di personaggi e film dotati di una certa aura mitologica, Hollywood è infine arrivata alla tomba della serie animata degli anni ’60 Peabody’s Improbable History, serie talmente tanto amata negli States da essersi guadagnata due citazioni in serie cult come I Simpson e I Griffin. Stavolta a operare la riesumazione è la DreamWorks che il 13 marzo 2014 porterà nelle sale Mr. Peabody & Sherman, “nuovo” film d’animazione diretto da Rob Minkoff (co-regista de Il Re Leone).

La storia racconta di un geniale cane scienziato (Mr. Peabody) che decide di adottare un bambino (Sherman). Quando però Sherman diventerà grande abbastanza da andare a scuola inizieranno i problemi: per far colpo su una sua compagna di scuola, Sherman, infatti, le mostrerà una delle invenzioni del suo geniale patrigno, il Tornindietro, una capsula capace di viaggiare nel tempo. Le conseguenze? Alcune si intravedono nel trailer che, come al solito, è assemblato in modo tale da far sperare al potenziale spettatore di turno che il film è meritevole di un piccolo “investimento”. Salvo poi scoprire all’uscita del cinema che i momenti migliori erano quelli contenuti nel trailer. Ma magari stavolta non succederà…

A proposito dell'autore

Christian Auricchio

30 anni, campano di nascita, milanese d'adozione, grafomane per vocazione. Non rinuncerebbe ad una battuta nemmeno se glielo chiedesse Bar Rafaeli in modalità Sports Illustrated. Da anni è alla ricerca di un marchingegno che allunghi le giornate per una nobile causa: star dietro a tutte le sue passioni, riuscendo a dormire almeno 8 ore a notte. Scrive di TV, cinema, manga e teatro cercando di dar "buoni consigli pur non sentendosi come Gesù nel tempio".